BISCOTTI SALATI ALLE ERBE AROMATICHE E FRUTTA SECCA

sr-new_0056

Questo dicembre inizia col turbo, ho miliardi di cose da fare, fuori fa freddo, l’idea di mettere anche solo la punta del naso lontano da casa mi tormenta. Perché io d’inverno farei come l’orso che va in letargo, lasciatemi lì, avvolta nel mio caldissimo plaid di lana davanti al camino, un tè fumante tra le mani, qualche biscotto alla cannella e ne riparliamo ai primi fiori che sbocciano in primavera. E invece io e l’orso, ahimè, non siamo nemmeno lontani parenti. E allora tiro fuori i maglioni di lana che mi faceva la nonna, le sciarpe lunghe un paio di metri ed esco, che più che un orso sembro la donna delle nevi! Perché qua in Liguria amici fa freddo, 2 gradi da noi e di colpo ti svegli che sei in Lapponia assieme alle renne di Babbo Natale. Ma c’è qualcosa che mi rende felice in inverno. Anzi, sono parecchie le cose che mi rendono felice.
Le zuppe calde, così tanto che ti brucia la punta della lingua quando le assaggi, le castagne cotte nel camino, le pantofole di lana, le lucine di Natale pronte ad illuminare ogni angolo della casa, il forno che è sempre in funzione. E i biscotti! Biscotti con cioccolato, marmellata, frutta secca, biscotti di tutti i colori, che vanno a riempire scatole e barattoli di vetro. Biscotti dolci e salati! Il mio dicembre è costellato da biscotti, sono il mio comfort food per eccellenza in questo periodo.
Oggi vi lascio la ricetta di questi golosissimi biscotti salati con la frutta secca e le erbe aromatiche, perfetti come snack del pomeriggio, accoccolati davanti al camino, o per un aperitivo invernale con gli amici, come apertura per le vostre cene, ottimi da soli o spalmati con un morbido formaggio.

sr-new_0063

Ingredienti per 30 biscotti:
50 g di farina tipo 1 o farina 0
50 g di farina di avena
50 g di farina di mais
50 g di burro
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di latte
anacardi e pistacchi
timo e rosmarino
sale e pepe

Amalgamate il mix di farine col burro tagliato a pezzetti. Aggiungete il parmigiano, gli anacardi e i pistacchi tritati, le erbe aromatiche sminuzzate, sale e pepe. Impastate per bene tutti gli ingredienti e se necessario aggiungete un cucchiaio di latte. Lasciate riposare il composto per un’ora in frigorifero. Stendete la pasta in una sfoglia sottile, tagliate i biscotti nella forma che preferite e posizionateli su una teglia rivestita di carta forno. Cuocete in forno a 180 gradi per 15 minuti circa.

sr-new_0060

TARTE TATIN DI CIPOLLE ROSSE

sr-tart-tatin_1

Da piccola mi divertivo ad abbinare i cibi alle persone; si dice che siamo quello che mangiamo e questo giochino rappresenta perfettamente il concetto.
Mia nonna era una fetta di pane caldo, appagante, profumata e invitante, mio nonno invece era l’affettato pronto per accompagnare quella fetta di pane.
Mio padre una torta golosa, che desideravi tanto e avresti voluto mangiare tutti i giorni ma che non potevi sempre avere. Mia madre un carciofo, da maneggiare con cura, aspro al gusto e pieno di spine al tatto. Gli amici le caramelle nascoste nella tasca del grembiule, pronte da scartare quando avevo voglia di zucchero! Ed io? Faticavo ad abbinarmi ad un cibo, a volte ero un piatto di pasta, altre dei biscotti con la marmellata. Oggi ho capito a cosa assomiglio, mi sento una cipolla. Una cipolla con tanti strati, che come le esperienze, si depositano, stratificandosi, a formare la mia anima. E se ho voglia le posso sfogliare rivivendo i momenti che ho vissuto. Ogni strato è necessario per formare l’altro. E strato dopo strato arrivi a un cuore morbido e dolce.
E per farmi un regalo mi sono cucinata una Tarte Tatin di cipolle rosse!

Ingredienti per una teglia da 28 cm:

Per la pasta brisé
300 g di farina integrale o di farro
150 g di burro freddo
acqua fredda q.b.
un pizzico di sale

Per la farcitura
3/4 cipolle rosse grandi
80 g di zucchero di canna
40 g di burro
4 cucchiai di aceto balsamico
rosmarino
sale

sr-tart-tatin_2

Preparate la pasta brisé e lasciatela riposare in frigorifero almeno mezz’ora. Sbucciate e lavate le cipolle, tagliatele a fette spesse. Fate sciogliere lo zucchero di canna direttamente in teglia su fuoco dolce, quando sarà sciolto aggiungete il burro, una presa di sale e l’aceto balsamico. Mescolate bene. Spostate la teglia dal fuoco, aggiungete qualche rametto di rosmarino, le cipolle disposte a raggiera e ricoprite con la pasta brisé tirata sottile. Cuocete in forno a 180° per 40 minuti circa. A cottura ultimata capovolgete la tarte tatin su un piatto da portata.

Ora sono proprio curiosa di sapere a quale cibo vi sentite affini!

LA CASTAGNINA

Ritorno dopo una lunga e consapevole assenza, mi spiace di non essere passata nemmeno una volta in questo angolino per un saluto veloce, una parola, una foto.
È che ci sono momenti in cui senti il bisogno di fermarti, la vita bussa forte alla tua porta e tu non puoi far altro che aprire ed ascoltare.
Ed io ho ascoltato il mio cuore e l’ho messo a disposizione dei miei nonni.
I miei amati nonni. Che sono sempre presenti in queste pagine, spesso inconsapevoli protagonisti di questi racconti in ricette. Il mio tempo, in quest’ultimo periodo è stato per loro, che stanno affrontando, con coraggio e consapevolezza, questo viaggio splendido e talvolta doloroso che è la vita. Ed io lo sto percorrendo assieme a loro, prendendoli per mano, così come hanno fatto a loro volta con me, da quando ho cominciato a sgambettare in giro per i caruggi del mio paese. Sono stati il mio approdo, il porto sicuro in cui tornare nei momenti di tempesta, i caldi abbracci nella gioia e nella tristezza, il profumo di bucato al ritorno da viaggi troppo lunghi anche per una giovane vagabonda come me. Il confortante profumo di pane appena sfornato. E marmellate, salsa di pomodoro, biscotti e ravioli per i tempi più duri. Ed io ora sono qua per loro, affronteremo, assieme, anche questo percorso, così come abbiamo affrontato gli altri che si sono presentati lungo la nostra strada. Sfogliando quel libro che mi hai regalato parecchi anni fa ho ritrovato vecchie e preziosissime foto, di due giovani ragazzi innamorati che si tengono per mano, e ancora lo fanno dopo 60 anni.
Ed io cucino castagnina proprio come lo facevi tu nonna, mettendo i semi di anice al posto del rosmarino.
Ho trovato la farina di castagne buona al mercato, quella dei boschi del nonno, è davvero dolce, e soffice! La casa profuma di autunno, profuma di te nonna.

INGREDIENTI per una teglia da 32 cm:
500 g di farina di castagne
600 g d’acqua circa
100 g di pinoli
1 pizzico di sale
olio d’oliva
rosmarino o semi d’anice

Setacciate la farina di castagne in una ciotola, aggiungete l’acqua e mescolate lentamente con una frusta sino ad ottenere un composto fluido e senza grumi. Mettete un pizzico di sale e metà dei pinoli. Ungete una tortiera bassa con olio d’oliva. Cospargete la superficie con i pinoli rimasti e con gli aghi di rosmarino tritati o con i semi d’anice. Aggiungete un giro d’olio extra vergine d’oliva sulla superficie e cuocete in forno statico a 180 gradi per circa mezz’ora.

POLPETTE DI MIGLIO

S&R-miglio-1

Mancano pochissimi giorni a Pasqua e sto cominciando ad organizzare il menù per gli amici che ci verranno a trovare. Ho voglia di tirare fuori la tovaglia bianca della nonna, prendere il servizio di piatti colorato e apparecchiare in giardino sotto il pergolo!
Da qualche tempo ho cominciato ad usare il miglio in cucina, un cerale minore davvero molto versatile, attualmente poco usato in Italia ma che in passato era presente sulle tavole dei nostri avi, che lo utilizzavano quotidianamente assieme ad altri cereali, legumi e verdure. Questo cerale ha un sacco di proprietà, è ben digeribile, ricco in ferro, fosforo, magnesio e vitamine. E’ diuretico ed energizzante, ricco di proteine più complete rispetto a quelle del frumento, del riso e del grano. E infine, grazie all’assenza di glutine, il miglio decorticato è un alimento adatto ai celiaci. Io utilizzo quello di Nuova Terra,  azienda toscana biologica alla quale mi affido quando ho voglia di utilizzare semi, legumi e cerali per le mie preparazioni.
Ho preparato delle polpettine che saranno presenti sulla mia tavola di Pasqua:

S&R-miglio-2

INGREDIENTI per 20 polpette:

200 g di miglio Nuova Terra
2 patate medie
formaggio di capra
1 cucchiaio di curry
prezzemolo tritato
sesamo nero, sesamo bianco e pan grattato
sale

Cuocete il miglio seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, scolate e lasciate raffreddare. Lessate le patate e schiacciatele in una ciotola. Aggiungete il miglio e mescolate, unite un paio di cucchiai di formaggio di capra, un po’ di prezzemolo tritato, un cucchiaio di curry, mescolate bene e salate quanto basta. Cominciate a preparare delle polpette, io ho preparato una panatura con un mix di semi di sesamo nero, sesamo bianco e pan grattato che renderà le polpettine saporite e croccanti. Passate le polpette nella panatura e mettetele su una teglia rivestita di carta forno. Cuocete a 180 gradi per 20 minuti circa, sino a quando le vostre polpette non risulteranno dorate. Sono un antipasto perfetto, ottime tiepide o fredde, le amerete al primo morso!

S&R-miglio-3

CROSTATA AL CIOCCOLATO, COCCO E MANDORLE

S&R-crostata-cioc-1

Sono giorni strani questi per me, momenti in cui incastrare tutto sembra davvero impossibile e quel senso d’agitazione che mi prende lo stomaco ogni tanto si fa vivo, perché sono tante le cose da fare, cerco di pianificare ma capita che qualcosa mi sfugga. Le giornate volano in un battito di ciglia, i tanti, troppi impegni e il tempo che sembra non bastare mai… ma va bene così, scegliere la vita che si ama è compiere ogni giorno una lotta e lottare per i propri sogni rende tutto meno difficile. Proseguo verso ciò che rende il mio cuore sereno e appena possibile mi curo nel modo che mi fa stare meglio: cucinando! E si sa, il cioccolato regala felicità quindi oggi crostata al cioccolato, cocco e mandorle:

S&R-crostata-cioc-2

Ingredienti per una teglia a cerniera da 18 cm

Per la frolla:
220 g di farina 00
130 g di burro
85 g di zucchero
2 tuorli
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito per dolci

Per la farcia:
85 g di zucchero
75 g di burro
25 g di farina di cocco
25 g di farina di mandorle
25 g di farina 00
2 albumi

Per la crema al cioccolato:
150 g di cioccolato fondente
100 ml di panna liquida
45 g di burro

S&R-crostata-cioc-3

S&R-crostata-cioc-4

Preparate la frolla amalgamando farina, zucchero, burro, tuorli, lievito e sale sino ad ottenere un composto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e mettete in frigo per mezz’ora. Passate alla preparazione della farcia mescolando farina di cocco, farina di mandorle, zucchero, albumi e burro fuso e amalgamate bene. Stendete la frolla nella teglia coprendo sino ai bordi, bucherellate il fondo con una forchetta, aggiungete la farcia di cocco e mandorle e mettete in forno a 180° per 25 minuti. Lasciate raffreddare. In un pentolino portate a bollore la panna liquida, togliete dal fuoco, aggiungete il cioccolato tagliato a scaglie e il burro, amalgamate bene, versate la ganache sulla torta e lasciate che si rapprenda.

Trovate questa ricetta e molte altre nel nuovo numero di Taste&More

PANE INTEGRALE CON SEMI DI LINO E GIRASOLE

S&R-Birthday_0024
Festeggio così, con gioia, il secondo compleanno di questo blog e lo faccio nel modo che più mi rappresenta, la semplicità di una fetta di pane, burro e marmellata!
E la dedico a voi questa semplicità, perché è dalle piccole cose che traiamo la nostra forza, sono queste che ci stabilizzano, che ci danno certezze. La felicità non è fatta di montagne da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova, la felicità è fatta di cose piccole ma preziose, il profumo del caffè al mattino, il sorriso di chi si sveglia accanto a noi, le note di una canzone, la felicità è fatta di emozioni in punta di piedi! E in questo giorno io sorrido sentendo il profumo di pane che esce dal forno a legna, la marmellata è quella buona, fatta con le more raccolta durante l’estate:

S&R-Birthday_0001

INGREDIENTI:

300 g di farina integrale di grano tenero
200 g di farina di grano duro
100 g di mix di semi di lino e girasole
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaino di sale
lievito di birra
acqua q.b.

S&R-Birthday_0009

Preparate le farine su una spianatoia o nella planetaria, sciogliete il cubetto di lievito in un pochino di acqua a temperatura ambiente, cominciate ad aggiungerlo alla farina assieme agli altri ingredienti ed impastate, aggiungendo acqua poco per volta sino ad ottenere un impasto sodo ed elastico. Lasciatelo riposare in una grande ciotola coperto da pellicola sino a quando raddoppierà di volume. Preparate le forme che volete dare al vostro pane e lasciatele riposare, coperte da un telo, ancora sino al raddoppio del volume. Infornate a 180° per mezz’ora circa, la prova sarà quella del naso, quando il profumo invaderà la vostra cucina il pane sarà pronto per essere sfornato!

S&R-Birthday_0017

S&R-Birthday_0013

TORTA AL TE’ MATCHA CON GANACHE AL CIOCCOLATO

S&R-cake-TM_0001
“Spero che in questo nuovo anno voi facciate errori.
Perché se state facendo errori, allora state facendo cose nuove, provando cose nuove, imparando, vivendo, spingendo voi stessi, cambiando voi stessi, cambiando il mondo. State facendo cose che non avete mai fatto prima e, ancora più importante, state facendo qualcosa. Questo è il mio augurio per voi e per tutti noi ed il mio augurio per me stesso. Fate nuovi errori. Fate gloriosi, stupefacenti errori. Fate errori che nessuno ha fatto prima. Non congelatevi, non fermatevi, non preoccupatevi che non sia “abbastanza buono” o che non sia perfetto, qualunque cosa sia: arte o amore o lavoro o famiglia o vita. Qualunque cosa abbiate paura di fare, fatela. Fate i vostri errori, il prossimo anno e per sempre.”

[Neil Gaiman]

S&R-cake-TM_0006

Ecco, questo è il mio augurio per voi, per questo nuovo anno che inizia, che sia pieno, strabordante di stupefacenti errori. Non abbiate paura di sbagliare, non abbiate paura, lanciatevi nelle sfide, piccole o grandi che siano, ma non restate fermi ad aspettare. Che la parola d’ordine di questo nuovo anno sia fare. Fare una passeggiata nel bosco, fare una carezza in più, fare un po’ d’ordine in questa vita sempre più incasinata, fare pulizia cominciando dalle persone sbagliate, fare un dolce, bruciarne uno e rifarne un altro. Fare un viaggio, breve o lungo ma prendere la valigia, riempirla con un paio di cose e andare. Fare colazione a letto. Fare litigate costruttive per poi fare la pace. Fare finalmente spazio, eliminando pensieri, paure ed anche quei vestiti che non si mettono più. Fare più chiacchiere coi vicini. Fare felice qualcuno e quindi fare felici noi stessi. E fare più sorrisi, molti più sorrisi.

E cominciamo anche con una fetta di torta al tè Matcha con Ganache al Cioccolato, perché è sempre il momento giusto per una fetta di torta, soprattutto per aprire un anno che comincia.

S&R-cake-TM_0007

INGREDIENTI per una teglia da 20 cm
250 g di farina 00
250 ml di panna da montare
200 g di zucchero
3 uova
1 bustina di lievito
un cucchiaio di tè Matcha
un pizzico di sale
vaniglia
PER LA GANACHE AL CIOCCOLATO:
250 ml di panna da montare
200 g di cioccolato fondente
50 g di burro

Montate le uova con lo zucchero e la vaniglia per 15 minuti, setacciate farina, lievito, tè Matcha e aggiungete, poco alla volta, alle uova. Montate la panna e aggiungetela delicatamente all’impasto, mescolando dall’alto verso il basso. Mettete in forno a 160 gradi per 50 minuti circa. Sfornate e lasciate raffreddare su una griglia. Preparate la ganache scaldando la panna con il burro sino a portarla ad ebollizione, spegnete e aggiungete il cioccolato tagliato in scaglie mescolando per amalgamare bene. Lasciate raffreddare in acqua ghiacciata. Montate con la frusta elettrica per 10 minuti sino a che il composto risulterà spumoso. Tagliate la torta a metà e farcite con metà ganache al cioccolato e utilizzate il resto per ricoprire la superficie. Spolverate con della polvere di tè Matcha e decorate con dei fiori freschi.

S&R-cake-TM_0008

Trovate questa torta e molte altre ricette sul nuovo numero di Taste&More, un numero meraviglioso, pieno di foto bellissime, articoli interessanti e soprattutto grande, immensa passione! Potete sfogliarlo a questo link:

 

 

INSALATA DI FRUTTA E VERDURA PER #NATALE AL VERDE

S&R-Natale-Verde-2015-3_0016
Oggi, per l’appuntamento con Natale al Verde, vi propongo una fresca e originale insalata che potrete servire come apertura del vostro pranzo di Natale o come accompagnamento di un secondo piatto.
Gli ingredienti sono semplici ma potete sbizzarrirvi con la presentazione, io per esempio ho utilizzato un barattolo di vetro avvolto in foglie di verza per servire l’insalata, di certo i vostri ospiti resteranno piacevolmente colpiti!

S&R-Natale-Verde-2015-3_0020

INGREDIENTI:

– finocchio
– valeriana
– arancia
– chicchi di melograno
Per la vinaigrette:
– 4 cucchiai di succo d’arancia
– 2 cucchiai di aceto balsamico
– 1 cucchiaio di miele
– 1 cucchiaio di senape di Digione
– 1 pizzico di pepe macinato
– 1 pizzico di sale

Pulite, lavate e affettate sottilmente il finocchio, tagliate in spicchi un’arancia, sciacquate le foglie di valeriana e preparate la vostra insalata mescolando gli ingredienti. Passate alla preparazione della vinaigrette amalgamando bene gli ingredienti e versatene un paio di cucchiai sull’insalata, aggiungete dei chicchi di melograno e servite ai vostri ospiti.

S&R-Natale-Verde-2015-3_0021

Questo post partecipa all’iniziativa promossa da Aboutgarden, L’ortodimichelle e GiatoSalò

Natale al VERDE!

In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!

Partecipano con me:

Aboutgarden- Blossomzine blog – Cake garden project  – Capo Verde –  GiardiNote – Giardino Metropolitano – Giato Salò – Home Refresh – Kokedama & Co – La Vie en Rose de Sami – Lavori in Giardino- L’orto dei colori – L’orto di Michelle – Madreselva studio di progettazione – Orti in progress  Pane, amore e magia ,diario di una Heidi moderna, e più figa –  Passeggiando in giardino – 4 Piedi & 8.5 Pollici  – Quattro toni di verde –  Ultimissime dal forno – Ultimissime dall’orto – Un giardino in diretta  – 25mq-di-verde –  Vivre Shabby Chic

COOKIES AL CIOCCOLATO E NOCCIOLE PER #NATALEALVERDE

S&R-Natale-verde-2015-2_001
Amo preparare biscotti per Natale, in questo periodo il mio forno fa gli straordinari e la casa è sempre invasa dal profumo di biscotti che cuociono nel forno. Perfetti per un tè davanti al camino o confezionati in scatole da regalare agli amici. Quest’anno però ho voluto variare, gli amici non riceveranno i biscotti pronti, sfornati, ma gli ingredienti per prepararli. Ho sempre adorato il momento in cui la nonna cominciava a tirare fuori la spianatoia, la farina, il burro, le uova e mi metteva il grembiule, vorrei che le persone a me care potessero vivere quelle stesse emozioni, quindi quest’anno, tra i miei regali, ci saranno sicuramente questi bellissimi barattoli che contengono il preparato per golosissimi cookies al cioccolato, con avena e nocciole, basterà aggiungere 1 uovo, un po’ di burro e infornare.
E se anche voi siete come me questa potrebbe essere l’occasione giusta per riciclare un po’ di quegli infiniti barattoli nascosti nella dispensa!

S&R-Natale-verde-2015-2_002
INGREDIENTI per un barattolo da 750 ml, circa 20/25 biscotti

200 g di farina 00
80 g di zucchero semolato
80 g di zucchero di canna
80 g di fiocchi d’avena
80 g di cioccolato fondente tagliato in scaglie
50 g di nocciole tritate grossolanamente
1 pizzico di sale

Cominciate a preparare gli strati: versate per prima la farina con il sale, poi aggiungete lo zucchero di canna, lo zucchero semolato, i fiocchi d’avena, il cioccolato fondente in scaglie e per ultime le nocciole, chiudete per bene il barattolo e decoratelo con qualche rametto di abete, delle bacche rosse o del rosmarino, i vostri amici dovranno soltanto aggiungere 100 g burro fuso e 1 uovo per preparare questi buonissimi cookies!

S&R-Natale-verde-2015-2_003

PREPARAZIONE:

Versate il preparato in una capiente ciotola e mescolate. Sciogliete il burro a fuoco basso e aggiungetelo al preparato assieme ad un uovo e amalgamate bene, il composto risulterà piuttosto sbriciolato. Foderate una teglia con carta da forno, formate della palline leggermente appiattite e cuocete per circa 25 minuti a 180 gradi.

S&R-Natale-verde-2015-2_004

 

Questo post partecipa all’iniziativa promossa da Aboutgarden, L’ortodimichelle e GiatoSalò

Natale al VERDE!

NATALEALVERDEGLITTER

In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!

Partecipano con me:

Aboutgarden  Blossomzine blog  Cake garden project  Capo Verde  GiardiNote  Giardino Metropolitano  Giato Salò  Home Refresh  Kokedama & Co  La Vie en Rose de Sami  Lavori in Giardino  L’orto dei colori  L’orto di Michelle  Madreselva studio di progettazione  Orti in progress  Pane, amore e magia – diario di una Heidi moderna, e più figa  Passeggiando in giardino  4 Piedi & 8.5 Pollici  Quattro toni di verde  Shabby Chic Interiors  Ultimissime dal forno Ultimissime dall’orto  Un giardino in diretta  25mq-di-verde  Vivre Shabby Chic

 

ALBERELLO DI NATALE PER #NATALEALVERDE

S&R-Natale-verde-2015-1_0009

E anche quest’anno torna l’appuntamento con Natale al Verde: da oggi e per ogni martedì di dicembre io ed altri 24 blogger, vi racconteremo il nostro pensiero, attraverso ricette e decorazioni, sullo spirito di un Natale in veste green e low cost! Cominciamo con un’idea davvero carina per creare segnaposto commestibili che rallegreranno la vostra tavola di Natale.  Ho preparato dei piccoli alberelli di pane che avranno una doppia funzione, oltre ad indicare il posto ai miei ospiti saranno anche i panini di pranzi e cene. Ho utilizzato degli stampi in scala a forma di stella e aromatizzato i miei panini con semi di papavero, potete dare libero sfogo alla fantasia aromatizzando i vostri alberelli come più vi piace, semi di girasole, semi di zucca, peperoncino, olive, parmigiano…

S&R-Natale-verde-2015-1_0003

INGREDIENTI per 6 alberelli:
500 g di farina, io ho miscelato farina 0 con farina integrale
un cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di miele

Sciogliete il lievito di birra in poca acqua e aggiungetelo agli altri ingredienti amalgamando bene, versate acqua tiepida quanto basta e mescolate sino ad ottenere un impasto elastico ed abbastanza sodo. Coprite e lasciate lievitare per un’ora circa. Stendete l’impasto con un mattarello in una sfoglia di mezzo cm circa e cominciate a formare le vostre stelline con gli stampini. Stendetele su una placca da forno rivestita e lasciate lievitare per altri 15 minuti. Infornate a 200 gradi per 15 minuti circa, controllando la cottura. Lasciate raffreddare e preparate i vostri alberelli impilando, su spiedini di legno, le stelline dalla più grande alla più piccola. I vostri segnaposto di pane sono pronti per decorare la vostra tavola delle feste!

 

Questo post partecipa all’iniziativa promossa da Aboutgarden, L’ortodimichelle e GiatoSalò

Natale al  VERDE!

NATALEALVERDEGLITTER

In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!

Partecipano con me:

Aboutgarden  Blossomzine blog  Cake garden project  Capo Verde  GiardiNote  Giardino Metropolitano  Giato Salò  Home Refresh  Kokedama & Co  La Vie en Rose de Sami  Lavori in Giardino  L’orto dei colori  L’orto di Michelle  Madreselva studio di progettazione  Orti in progress  Pane, amore e magia – diario di una Heidi moderna, e più figa  Passeggiando in giardino  4 Piedi & 8.5 Pollici  Quattro toni di verde  Shabby Chic Interiors  Ultimissime dal forno Ultimissime dall’orto  Un giardino in diretta  25mq-di-verde  Vivre Shabby Chic