Salvia & Rosmarino | Risotto alle ortiche con gamberi rossi di Sanremo
1594
post-template-default,single,single-post,postid-1594,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Risotto alle ortiche con gamberi rossi di Sanremo

Stamani sono stata al mercato del pesce e nel mio banco preferito ho avuto la fortuna di trovare dei meravigliosi gamberi rossi di Sanremo. Ebbene si, è giusto che sappiate che la patria del festival non produce solo note e spettacoli nazional-popolari ma anche superbi prodotti gastronomici come i gamberi rossi. Si tratta di gamberi caratterizzati dal brillante colore rosso e dalla polpa molto saporita, dalle dimensioni non esagerate. Li potete trovare freschi sui mercati e nei ristoranti liguri, e quindi se vi trovate in zona approfittatene!
Il modo migliore è quello di mangiarli crudi, ma se non siete amanti del pesce crudo cucinateli molto semplicemente e soprattutto cuoceteli pochissimo.

Ho deciso di accompagnarli ad un risotto, ho raccolto, armata di guanti, le giovani cime delle ortiche che stanno cominciando a crescere copiosamente nel mio oliveto e ho preparato questo semplice risotto alle ortiche con gamberi rossi.

Ingredienti per due persone:

150 g di riso
cime di ortiche
gamberi rossi
1 scalogno
1 bicchiere di vino bianco secco
una noce di burro
olio extra vergine d’oliva
zeste di limone

Pulite i gamberi eliminando la testa e il carapace con delicatezza e mettete da parte la polpa. Preparate un brodo aggiungendo i resti dei crostacei. Sempre indossando un paio di guanti pulite le ortiche, staccate le foglie e mettetele a sbollentare in acqua per qualche minuto, frullatele col mixer per ottenere una purea liscia che donerà al risotto un bel colore verde brillante. In una casseruola fate soffriggere uno scalogno tagliato sottilmente con un po’ d’olio extra vergine, versate il riso e fate tostare, sfumate con un bicchiere di vino bianco, quando sarà evaporato cominciate ad aggiungere il brodo e la purea di ortiche.
A qualche minuto dal termine della cottura aggiungete i gamberi puliti e qualche foglia di ortica tritata. Spegnete il fuoco e mantecate il riso con una noce di burro, servite aggiungendo qualche zeste di limone.

Per accompagnare questo piatto ho stappato una bottiglia di vino locale, è sempre importante valorizzare le radici anche quando si parla di buon bere, e in Liguria abbiamo vini davvero eccellenti! Ho scelto un Vermentino in purezza dell’azienda agricola Il Torchio di Castelnuovo Magra (SP): abbinamento perfetto!

Alice Lombardi

2 Comments
  • Lisa

    13 marzo 2018 at 10:52 Rispondi

    I profumi che mi fai sentire, attraverso le tue foto, sono fantastici.
    Mi manca la mia terra in questi momenti… grazie della splendida ricetta.

  • ALICE - Salvia & Rosmarino

    13 marzo 2018 at 20:04 Rispondi

    Lisa grazie, che bel complimento! La nostra terra è un piccolo tesoro da custodire negli occhi, nel cuore e nella mente!

Post a Comment