I MUSCOLI RIPIENI

DB_S&R_Cozze-ripiene_001La valigia è quasi pronta, mancano solo le ultime cose e poi sarò pronta a partire per le ferie, la mia amata Puglia mi attende! Ci rivedremo quindi tra un paio di settimane e sono convinta che avrò parecchie cose da raccontarvi :-)

Oggi ho preparato i muscoli ripieni, nulla a che vedere con addominali o bicipiti farciti ma frutti di mare, conosciuti ai più col nome di cozze.

Quando ero piccola i muscoli si facevano al mare, mio padre e mio nonno si mettevano la maschera, un piccolo coltellino e intorno agli scogli riuscivano a riempire sino all’orlo la nassa che tenevano legata in vita. C’era chi partiva da casa con un limone e i muscoli se li apriva lì, sul bagnasciuga e li mangiava crudi. Non esisteva ancora lo stabulario, l’acqua era pulita, le barche erano meno e molto più educate. Ed era divertente ed appagante tornare a casa con questo bel tesoro nero che profumava forte di mare.

Mia nonna i muscoli ripieni li fa ancora alla maniera antica, chiudendoli col filo da imbastitura. Un rito, un’attesa prima della gioia delle papille.  Ed io ho imparato a fare come lei, un pò anche per comodità, i miei muscoli sono belli pieni, non vorrei mai che si aprissero durante la cottura e che qualcuno si ritrovasse nel piatto un muscolo vuoto. E poi adoro che i miei commensali si sporchino le mani!

A La Spezia l’allevamento dei muscoli avviene ancora seguendo gli antichi metodi, in vivai sostenuti da pali o galleggianti, che trovano nutrimento nelle acque del golfo, il clima favorevole e la ridotta salinità ne conferiscono un gusto unico che li differenzia da quelli delle altre regioni. La preparazione di questo piatto è parecchio laboriosa, ma se avrete la pazienza di provare sarete pienamente ripagati .

DB_S&R_Cozze-ripiene_002

INGREDIENTI per 6 persone:

– 2 kg di muscoli
– 2 hg di mortadella
– 3 cucchiai di parmigiano reggiano
– 2 spicchi d’aglio
– la mollica di un panino bagnata nel latte
– prezzemolo
– 1 uovo
– timo
– sale

Per il sugo:
– salsa di pomodoro
– aglio
– prezzemolo
– olio
– sale
– peperoncino a piacere

PREPARAZIONE:
Pulite bene i muscoli grattando il guscio con un coltello per togliere le incrostazioni e il bisso ( la barbetta ). Scegliete i più grandi, almeno 6 o 7 a testa e con l’aiuto di un coltellino apriteli allargando le valve, stando attenti a non staccarle e metteteli a scolare.
Fate aprire gli altri in una capiente padella a fuoco vivo e coperti.
Preparate il ripieno tritando la mortadella, i muscoli fatti aprire in precedenza, il prezzemolo, l’aglio, il pane bagnato nel latte, l’uovo, il parmigiano, il timo e aggiustate di sale se necessario. Io utilizzo il mixer per velocizzare il tutto.
In un tegame largo e capiente fate rosolare il trito di aglio e prezzemolo in un goccio di olio d’oliva, aggiungete il pomodoro e il peperoncino se è di vostro gradimento e lasciate che il sugo di rapprenda.
Nel frattempo riempite i muscoli con il ripieno e chiudeteli. Ora potete adagiarli nel sugo e lasciare cuocere per circa 10 minuti.
Serviteli tiepidi e in abbondanza, sistematevi vicino parecchi tovaglioli di carta e preparatevi a gustare tutto il sapore del mare!
.

4 pensieri su “I MUSCOLI RIPIENI

  1. serena_delsoldato

    ma allora, dopo la mia richiesta di martedì, sei proprio cattiva eh!!!! 😛 prima che mi passi la tendinite e possa andare a Manarola, mi sa che seguirò la tua ricetta e me le farò in casa :)

    Replica
    1. ALICE - Salvia & Rosmarino Autore articolo

      Infatti ti ho pensata tantissimo quando li preparavo 😉 Ci vediamo presto Serena, appena torniamo veniamo a trovarti a cena a LABottega

      Replica
  2. Nicoletta Bernardini

    Il “refo” , anche mia zia li legava. io li faccio senza legatura ma la ricetta è la stessa. Buonissimi!
    Buone vacanze, mi raccomando mangia, bevi e ama!

    Replica
    1. ALICE - Salvia & Rosmarino Autore articolo

      Anche mia nonna lo chiama refo! Grazie mille Nicoletta, cercherò di dare del mio meglio :-)

      Replica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>