I BACI DI DAMA

DB_S&R_Baci-Dama_0009
Sarà l’Autunno che sta arrivando, il primo raffreddore e mal di gola che mi attanaglia già da tre giorni e che mi rende nervosa ma ieri sera, quando sono andata a dormire, mi sono ripromessa che avrei fatto qualcosa per dare una svolta al mio cattivo umore e affrontare una giornata nera e piovosa. Perché io e Autunno ci mettiamo sempre un pò ad ingranare, non è come con Estate, amore al primo sguardo, abbiamo bisogno di tempo, ci dobbiamo annusare un pò prima di capire se potrà funzionare.
E quindi quale miglior terapia se non quella di accendere il forno e riempire la casa di profumo di biscotti appena sfornati?

Stamani avevo proprio voglia di fare qualcosa di goloso, qualcosa che mi ricordasse le giornate trascorse ad impastare in compagnia della nonna, in dispensa c’erano quelle belle nocciole prese durante un nostro ultimo lavoro in Piemonte e lo stampo nuovo preso ad un mercatino quindi ho dato il via alla produzione dei mie adorati Baci di Dama!

Questi pasticcini sono così chiamati in quanto le due metà, unite da un dolce velo di cioccolato, ricordano due labbra intente a baciarsi. Si pensa siano nati intorno alla fine dell’Ottocento in Piemonte, nella zona del tortonese, anche se sull’origine di questi dolci c’è una battaglia aperta tra chi sostiene la loro origine tortonese e chi invece li fa risalire a un’invenzione di un pasticcere di casa Savoia. La ricetta è poi sconfinata nelle vicine regioni dando vita alle tante varianti italiane. Nell’area della riviera ligure il bacio di dama è arricchito dal cacao. Un biscottino perfetto per l’ora del thè, ma anche da affiancare al caffè per una dolce pausa!

DB_S&R_Baci-Dama_0018

INGREDIENTI per circa 50 baci di dama:

– 200 g di nocciole spellate
– 200 g di zucchero
– 200 g di burro ( quantitativo ricetta originale, io ne metto 150 g )
– 200 g di farina 00
– 200 g di cioccolato fondente di buona qualità o cioccolato al gianduia
– 1 bustina di vanillina
– 1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

Frullate le nocciole nel mixer sino ad ottenere una polvere abbastanza fine, in una terrina unite il burro ammorbidito, la farina, lo zucchero, la polvere di nocciole, il sale e la vanillina se è di vostro gradimento. Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, formate una palla e mettetela a riposare in frigo per qualche ora. Dopo che avrà riposato procedete ricavando tante palline della dimensione di una piccola ciliegia, tenderanno poi ad aumentare di volume durante la cottura, mettetele su una placca rivestita di carta forno distanziandole e schiacciandole leggermente, se volete ottenere delle semi sfere perfette in commercio troverete degli utilissimi stampi da pasticceria.

Cuocete in forno a 160° per 15-20 minuti circa, finché risulteranno dorate. Lasciatele raffreddare sulla placca altrimenti rischierete di romperle ed ora potete divertirvi unendo le due metà col cioccolato fondente che avrete precedentemente sciolto a bagnomaria, potete aiutarvi con un cucchiaino o più semplicemente immergendo appena una metà del bacio nel cioccolato. Lasciate raffreddare e mi raccomando, fate attenzione, il problema di questi pasticcini è che sono davvero come le ciliegie, uno tira l’altro!

4 pensieri su “I BACI DI DAMA

    1. ALICE - Salvia & Rosmarino Autore articolo

      Grazie Cate :-) guarda, io vivo questa stagione pigramente come gli orsi. Giusto un pizzico di dolcezza mi può salvare :-)
      Il tuo blog è bellissimo, complimenti!

      Replica
  1. Monica

    Ciao Alice :) ti ho scoperto grazie alle nostre “bloggalline” in comune, e guarda caso siamo anche degli stessi posti! Incredibile per me che credevo di essere l’unica! Le tue foto mi hanno rapita,complimenti! I baci di dama sono nella mia lista,ma non sono mai riuscita a realizzarli! Un abbraccio,Moni

    Replica
    1. ALICE - Salvia & Rosmarino Autore articolo

      Monica! Non sai quanto fa piacere a me sapere che ho una vicina appassionata di cibo e cucina :-) Grazie per i complimenti, sei davvero gentilissima!

      Replica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>